H.H. Lim

Malesia, 1 agosto 1954

Si è laureato all’Accademia di Belle Arti di Roma. Dal 1976, vive e lavora tra Roma e Penang. È fondatore e animatore dello spazio espositivo romano Edicola Notte, che dal 1990 rappresenta una delle realtà più dinamiche e propositive della capitale.

Il suo lavoro riflette la sua vita peripatetica e la fusione interculturale tra Oriente e Occidente, abbracciando una varietà di generi e media, come video, installazione, pittura e performance.

La pratica di Lim mostra tendenze concettuali, esplorando la natura effimera e fluttuante del significato in modo giocoso e irriverente, spesso, nel processo, intrecciando elementi del subconscio, simbolismo, memoria e linguaggio. 

Le opere che hanno preso vita in una forma, vedono spesso un’altra vita quando messe in congiunzione con altre opere, conferendole con significati nuovi, aggiuntivi e spesso paradossali.

Lim ha dimostrato ampiamente in un’arena internazionale. Nel 2019, è stato uno dei quattro artisti malesi a rappresentare la Malesia al primo padiglione nazionale del paese alla 58a Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia, in cui ha esposto due corpi di lavoro sotto il titolo di Timeframes : a trittico dipinto, e un’installazione di 28 sedie con quattro filmati video. Timeframes è un’antologia di viaggi cerebrali e fisici del sé e azioni che tentano di trasporre l’astratto nel fisico. È un riflesso della vita peripatetica e delle esperienze interculturali di Lim, in cui tempo e luogo sono fusi nella memoria e costituiscono la base concettuale delle sue esplorazioni intorno alla natura del significato.

Nel 2013 ha partecipato alla 55a Biennale di Venezia sotto il Padiglione Cubano e alla 6a Biennale di Praga.

Nel 2016, Lim ha partecipato alla Biennale di Singapore, ‘ An Atlas of Mirrors ‘ al Singapore Art Museum. Nello stesso anno, la sua mostra personale dal titolo ‘ The Space Between‘a cura di Rahel Joseph e Anurendra Jagadeva, si è tenuto presso Wei-Ling Contemporary, Kuala Lumpur. 

Nel 2017 ha realizzato numerose mostre personali e collettive in Italia: ” CieloSereno “, Fondazione Filiberto Menna, Salerno; ‘ RE-EVOLUZIONE. The Place To Be ‘, MAXXI, Roma,’ PER FAVORE TORNA. Il Mondo Come Prigione? ‘, MAXXI, Roma,’ FòcarAr te ‘, Palazzo Baronale di Novoli, Novoli.

Nel 2018 ha partecipato alla mostra collettiva ” Teh Tarik with The Flag ” presso la National Visual Arts Gallery of Malaysia, e alla mostra collettiva internazionale “Seen” presso Wei-Ling Contemporary, Kuala Lumpur.