Pozzati Concetto

Ha studiato a Bologna e a Parigi, specializzandosi in grafica pubblicitaria. In seguito si è dedicato alla pittura, esordendo con soluzioni informali d'approccio materico-gestuale. Dai primi anni Sessanta ha indirizzato la propria ricerca verso una nuova figurazione elaborando immagini nitide, geometricamente strutturate, derivate dai mass media o ispirate all'arte del passato, spesso associate, in ironici assemblages, a oggetti diversi (Disagio pubblicitario, 1963, Torino, Galleria civica d'arte moderna; I miei fiori nello studio di Morandi, 1989, coll. priv.). Ha insegnato all'Accademia di belle arti di Bologna e Urbino ed è stato direttore artistico (1998) della Casa del Mantegna di Mantova. È stato assessore alla cultura del comune di Bologna dal 1993 al 1996. Dal 1995 è membro dell'Accademia Nazionale di San Luca. Alle sue opere sono state dedicate importanti mostre personali: all' Artcurial Centre d'Art Contemporain di Montecarlo (2002); al Museo Frisacco di Udine (2005); al Museo Morandi di Bologna (2007). Nel 2005 è stato insignito del sigillo d'ateneo dell'Alma Mater Studiorum dell'univ. di Bologna.